FORMULARE UNA PROPOSTA DI ACQUISTO: LA GUIDA COMPLETA.

Nell'esercizio della propria attività ogni agente immobiliare, prima o poi, arriva alla fatidica proposta di acquisto.
Sempre più spesso le considerazioni dei clienti/proponenti acquirenti si basano su esigenze soggettive e non su fatti obiettivi, generando molta confusione e rendendo complessa la formulazione di una proposta di acquisto già sul nascere.
Da condizioni poste dall'acquirente affinché la proposta possa essere ritenuta valida, alle clausole sospensive, una proposta di acquisto deve conenere tutti gli elementi necessari per manifestare la volontà di voler concludere un affare.
Immaginate se un annuncio di vendita recitasse così:

"vendo bellissimo appartamento, in una delle più belle vie della città, con 3 luminosissime camere da letto, 2 bagni moderni con mosaici, impianti tecnologici di ultima generazioni, rifiniture moderne, ecc. Lo vendo, però, a condizione che succeda questo o quest'altro."

Andreste a vedere una casa con questi presupposti?
Immagino di no!

Una proposta condizionata all'accetazione del mutuo, o a chissà quale altro evento, è un pò la stessa cosa, difficilmente cattura l'attenzione del venditore inducendolo ad avviare una trattativa.
A tal fine ricordiamo che la maggior parte delle banche offre un servizio di consulenza gratuito che permette al cliente di ricevere una certificazione ufficiale, solitamente valida fino a 6 mesi, con la quale la banca si rende disponibile a erogare il mutuo richiesto fino ad un importo ben determinato: questo strumento permette al cliente di avere la certezza di poter ottenere il mutuo e permette di velocizzare tutte le fasi della trattativa.

Il sito di idealista.it ha pubblicato una guida esauriente nella quale viene esaminata la proposta di compravendita, cosa è, cosa deve contenere, quali sono i presupposti affinché sia efficace.
Vi invitiamo ad una lettura per comprendere meglio tutti questi passaggi.

Potrebbero interessarti anche:

 Cookie

Condividi

Carrello